lullla

L’oiseau de feu di Stravinskij

Mirtillo Morbido Tesoro di seta, io aMo il Tuo ventre di Mora, il Tuo Molle Mirare fasti io venero MuTa, Merlino.   Il ventre ed  il collo, l'uccello di seta, io amo fra le tue cosce la menta.     desidero morbideggiarTi sul capo come Morte di sonno, scostare le vesti e il lenzuolo come capi preziosi sul corpo.   Te canto, che amo ed adoro come le braci d'inverno nell'afa frescura.   Dolcissimo amarti nei versi in eterno.