Mirtillo Morbido Tesoro di seta,

io aMo il Tuo ventre di Mora,

il Tuo Molle Mirare fasti

io venero MuTa, Merlino.

 

Il ventre ed  il collo,

l’uccello di seta,

io amo fra le tue cosce la menta.

 

 

desidero morbideggiarTi sul capo

come Morte di sonno,

scostare le vesti e il lenzuolo

come capi preziosi sul corpo.

 

Te canto, che amo ed adoro

come le braci d’inverno

nell’afa frescura.

 

Dolcissimo

amarti nei versi in eterno.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

Archived in Senza categoria and tagged . Bookmark the permalink.

2 thoughts on “L’oiseau de feu di Stravinskij

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine