Giuseppe Romano

Alidada di Giuseppe Romano

Alidada - Brividi sento e ansia, quando la luna cela lo sguardo furbo alla speranza, traboccante in ogni omèga. *** Segmenti 1 Segmenti sfiorano liuti Silenzi invadono chiostri Anime pregano Dio Segmenti collanti di suoni silenzi tormenti universi struggenti ammantati di nulla *** E-mail Ma le parole restano sospese, se penso alle accennate dune, divise da una valle che anelo di sfiorare con le dita. Ed al campo levigato da carezzare, lambendo l'erica intricata, avamposto di nicchie profumate. Vorrei dirti... Ma le parole restano nel cosmo, avviluppate da galassie indefinite. *** Dopo Il vento ha sradicato l'abete, disperdendo le foglie, collanti di momenti discordi Giorno dopo giorno a raccattare le foglie abbandonate, sul suolo pregno di neve, a macerare. Solo le zolle, sconvolte, trattengono rivoli degli attimi dispersi nel nulla. *** Alidada di Giuseppe Romano - Tipografia Editrice Terni, 2012 - pag. 53 Il commento...