Elena Bartone

Elena Bartone è nata a Torre di Ruggiero (CZ) e vive in Piemonte dove insegna lettere. È laureata in Giurisprudenza e in Lettere Moderne con una tesi sull’opera di Cesare Pavese. Ha pubblicato le prime poesie sulla rivista piemontese «Le colline di Pavese» dove tuttora scrive saggi e pubblica poesie. Molte sono le poesie pubblicate su varie antologie e riviste letterarie. Tra il 2003 e il 2008 ha vinto vari premi tra i quali: Tripode di Crotone, Val di Vara, Val di Magra e Cinqueterre di La Spezia, Nuova Spezia, Via Francigena di Pontremoli, Città di Foligno, Città di Spello, Città di Bitetto. Nel 2004 e nel 2006 ha vinto il Premio Pavese. A Santo Stefano Belbo si è anche aggiudicata il premio “Il vino nella letteratura”. Ha partecipato a molti premi in varie regioni d’Italia ottenendo degli ottimi risultati e tra essi ricordiamo: J. Prevert, Nosside, Fiorino d’oro, Maestrale San Marco, Città di Salò, Città di Vecchiano. Ha al suo attivo quattro raccolte di poesie: Sonagliere di corallo, Libellule d’altrove, L’ora blu e, per Calabria Letteraria, Palme di Velluto.

Arcobaleni lunari di Elena Bartone

Aspettami - Aspettami, oltrepasserò la linea dell’incerto e arriverò da te, là dove le Galassie sfavillano d’assoluto. Apri quella porta che conduce verso mondi d’estasi divina, beatitudini che si snodano tra spume di tintinnii di silenzi e cosmiche chiaroveggenze. Insieme scopriremo il miracolo, la luce che giardini disvela d’assolate ninfee, girasoli di mattutina iridescenza, foglie che come calici si protendono al cielo. Sulle nostre anime scenderà ogni benedizione. La sete di divino scioglierà nell’oblio i vissuti vertiginosi, i santuari della solitudine, gli aneliti verso gioie sconosciute al cammino terreno. *** Simmetrie...