Antonietta Pastorelli

Antonietta Pastorelli, di padre pugliese e madre marchigiana, ha trascorso la gioventù tra Taranto e Roma. Innamorata da sempre di poesia, si è laureata con una tesi su Dino Campana, autore che segna la sua formazione letteraria e umana. Ha curato l'edizione italiana di una raccolta di poesie di K.L. Mahoney. Ha pubblicato due libri di poesie: "Sedotta dal tempo" (2005) e "Verso identità nuove" (2006), recensiti, tra l'altro, in "Nuova antologia e "Leggendaria".

Questa piaga nel petto di Antonietta Pastorelli

COME SOPRAVVISSUTA - Come sopravvissuta mi aggiro guardinga e scruto all'orizzonte possibili attacchi di navi nemiche o tempeste improvvise del mare che quieto ora invia onde ambasciatrici sulla riva a cancellare le orme mie lente nell'arena ruvida Come sopravvissuta scampata alla furia dei venti su una zattera di fortuna so di dover presto riprendere il viaggio confidando nella bonaccia mutevole pronta anche a colare a picco nella placenta del mondo E fare ritorno... *** DOVE POSSO RITROVARTI Dove posso ritrovarti se rovistando l'anima mia non c'è traccia di te disperatamente alla ricerca di palpiti irrazionali entusiasmi...