anto13nella

Scheggia di cielo Scheggia di cielo chiudi il buco di questa distanza portami al centro delle mani la voce bassa delle ore. Ti ho dato un nome poggiando la fronte sulle braccia schivando ogni giorno vertigini di notti senza ferite. Incrocio le mani e stringo sensi e sorrisi, il cuore appeso a quel silenzio dei suoi  prati. ...grazie per l'invito. Anto

Ultimi articoli

Libri per San Valentino 2024

💖🎁 Idee regalo per San Valentino? Scopri i consigli di Manuale di Mari nella Speciale GALLERIA DEI LIBRI DA REGALARE! 📚 🔗 Visita la Galleria...

Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro

L’immagine di copertina è un’opera di Dante Zamperini intitolata Irradiazione che ricalca il titolo dell’opera poetica Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro con...

Non mi dimentico mai di chiamarti amore

Incisive le metafore, fluenti i versi, musicale il testo. La silloge colpisce per la sua intensità emotiva e per la sua capacità di fondere echi del passato e sensibilità contemporanea...