Wilma Ambrosio Ruccia

Il respiro dell’anima (Suggestioni da Pessoa) di Wilma Ambrosio Ruccia

I - Considero la vita una locanda ove fermarsi per la diligenza verso l'abisso. È una prigione? Forse solo una stanza, dove altri fan, conversano in attesa... Seduta sulla porta occhi riempio, orecchi di colori e suon di paesaggi... Canto, sol per me, vaghe canzoni. Per tutti una diligenza arriverà scesa la notte... Godo la brezza e l'anima che mi è data. Ciò che lascerò sul libro dei clienti, se sarà letto, potrà intrattenere. Se nessuno lo leggerà......

Nessun Articolo da visualizzare