QuotaZero

Casa Non sono mura, ma sogni Speranze di resistenza Di rigida presunzione Dritti come pugni tesi Innalzati come un odio gratuito Dipinti con i colori di una guerra Dimenticati come una grazia È il mio paese, le mie città Limpide barricate del fiero vuoto Scempio di natura paziente Dov'è la tua terra, tu che cammini Dov'è il tuo pasto, tu che ne sei fame Nascervi, crescervi, giocarci E camminarvi e corrervi dentro Siete orizzonte di una sconfitta L'evidenza di paure...