ohrasputin

jonathan parsons le infernali macchine del sogno raffreddano i desideri in quest’angolo di vuoto oltre la verità mentre ascoltano i fruscii dei corpi nel campo della memoria in questo nostro deserto senza luce sconfitti dal tempo scaduto  cercando di ricambiare carezze nel gioco del destino e dell’amore dove le infernali macchine dell’oblio respirano vapori e sudori in questo teatro di passioni oltre il sentimento mentre costruiscono il giudizio finale nell’estasi della vittoria in questa nostra ammissione di colpa confusi dai monsoni volendo...

Ultimi articoli

Libri per San Valentino 2024

💖🎁 Idee regalo per San Valentino? Scopri i consigli di Manuale di Mari nella Speciale GALLERIA DEI LIBRI DA REGALARE! 📚 🔗 Visita la Galleria...

Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro

L’immagine di copertina è un’opera di Dante Zamperini intitolata Irradiazione che ricalca il titolo dell’opera poetica Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro con...

Non mi dimentico mai di chiamarti amore

Incisive le metafore, fluenti i versi, musicale il testo. La silloge colpisce per la sua intensità emotiva e per la sua capacità di fondere echi del passato e sensibilità contemporanea...