[ Christian Coigny ]

Lento – l’incedere del passo della sera
trascolora i miei occhi
in un intreccio di ombre e luci.
Insieme –
in armonica danza –
respirando
il sapore del caldo fiume che sfiora i confini dell’anima.
Denso – il mio sentire
scorre tra colori trapunti di gemme
dove – in un calice di silenzio
ho raccolto per te
l’onda trasparente del mio amore.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

7 thoughts on “Il passo della sera

  1. “..si fortifica e volteggia come foglie d’autunno
    alle quali affido parole inespresse
    di cuori repressi
    stanchi
    che piangono
    miraggi di vita
    riflessi nei tuoi..” bellissimo. Non sai quanto posso aver sentito ” mie ” queste ultime parole. E’ come se le avessi scritte per dei miei frammenti di vita.

  2. E noi ci dondoliamo nell’onda trasparente di questo amore di versi…

    “il sapore del caldo fiume che sfiora i confini dell’anima” mi sembra un prezioso incipit per un’altra nostra kermesse letteraria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine