Con tenerezza –

Ha serrato le palpebre il loto
sullo stagno addormentato.
Tace la rana
tace la folaga sul nido
tace l’usignolo sul salice piangente.
C’è un silenzio insolito

– sospeso dentro l’aria –
come se terra e cielo fossero in ascolto.

~ ~ ~

E’ una notte magica…
in cui la tenerezza dilaga
dentro il petto
come dilaga l’argento della luna
sopra l’acqua
e la parola lievita alle labbra
come lievita il seme sulla zolla.
E’ una notte magica…
in cui io sento lo sheng *
suonare dentro me.

* Strumento musicale cinese a canne di bambù.

***
Dal libro Con tenerezza di Rosanna Bertacchi Monti

© 2010, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

One thought on “Con tenerezza di Rosanna Bertacchi Monti

  1. Cara Rosanna,
    non potevi scegliere titolo più adatto per questi versi che sembrano carezze…
    Crei atmosfere magiche, evocanti sogni o forse fiabe o fiabe misteri… e lasci il lettore in una superba condizione di sospensione.
    Il tuo stile fluttuante è altamente melodico, ricco di espedienti tecnici, di metafore non forzate, di naturale musicalità.
    Si legge e si sente vibrare un’arpa… Sei bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine