Ti sento

ti sento

Sibili di vento e bufere emotive
soffiano in me
Nonostante questo frastuono sento il tuo silenzio
che stringe come una morsa e scompiglia
Mi perdo nelle ore notturne
elaboro pensieri e ammiro il mondo lontano.
M’avvolgo nella passione che sprigiona nonostante il gelo
malgrado la nudità ardita
l’affannato rossore mi copre
Empirico riaffiora l’inconscio rubato
da un soffio cruciale che stride e confonde
Un violino in lontananza suona
aleggia nell’aria ripercuote le note pizzicate
che abbiano udito insieme
la luna danza come una farfalla gioca fra le nuvole
e mi scopre ancora una volta donna
Mentre ricordo
solo il canto dell’amore, mentre assaporo,mentre palpito ..
Quando vivo di nostalgie e di miraggi
la speranza monta
e il redimersi avanza ricoperto di trasparenze e di melodie
nel lieve spirare di un vento zingaro
cerco di arginare tutto per un momento
E il mondo si fa nebbia e si siede ad ascoltare
ciò che resta di una gioia proibita.

-Federica

Ultimi post

Altri post