folder Filed in Senza categoria
Desiderio
riccardoblog comment 7 Comments access_time 2 min read

Desiderio
Monologo al femminile

Voglio essere libera.
Libera di prendere un treno senza destinazione, libera di iniziare un libro senza finirlo per forza, libera di tornare a casa dopo tre settimane e buttare le valigie per terra senza nemmeno disfarle.
Libera di amare un uomo per due ore e poi non amarlo più. Libera di non chiedermi perché. Libera di essere libera.

Voglio avere il coraggio.
Il coraggio di bastare a me stessa, il coraggio di non cercare nessun padre da mettere nel letto, il coraggio di non essere più, oltre che donna, anche figlia di maschio.
Il coraggio di crescere senza nessuno che mi tenga la mano. Il coraggio di crescere senza nessuno che mi indichi la via. Il coraggio di avere coraggio.

Voglio avere tutto.
Tutto quello che non ho mai avuto, tutto quello che non sono mai stata, tutto quello che non sono mai riuscita ad essere.
Voglio avere notti d’estate e parole romantiche, voglio avere viaggi e una casa dove tornare solo quando ne ho voglia, voglio avere lettere a cui rispondere, film e canzoni da urlare, voglio avere insonnia e paura, lacrime e risate, voglio avere strade da scegliere e strade da sbagliare, sensi vietati da percorrere e muri da scalare.

Voglio amarti.
Voglio amarti come ama una bambina, voglio amarti nuda e pura, voglio amarti come fosse un gioco, voglio amarti come fosse una pazzia.
Voglio innamorarmi di te ogni notte e dimenticarti ogni mattina, voglio morire in te e rinascere fuori da te, voglio stare via un mese e non chiamarti mai, voglio stare via un mese e scriverti soltanto.
Voglio amarti e non aver bisogno di te, voglio amarti e non abituarmi a te, voglio amarti e non voglio averti, voglio amarti e non voglio appartenerti.