Foto di Odilia Liuzzi © 2005

Al primo calar delle ombre
ogni sera ti seguiamo
sorgendo nel rosso tramonto
dalle nostre rive oscure
stormo di gabbiani
noi sognatori vinti
dall’affinità col cielo
ci leviamo in volo
verso la rocca del tuo cuore…
Sotto di noi un immenso mare nero.
E il nostro amore è cosi…
Come il nostro volo.
Non potremo fermarci mai senza annegare.
Voleremo all’infinito e più in alto di tutti
noi che abbiam visto l’eternità
nel tuo sguardo ancipite…

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

5 thoughts on “Volo

  1. Nel calar della sera

    si alza l’ispirazione

    i sognatori

    lascian librare i pensieri

    e nasce magia…

    Profondamente intensa Robert… sempre magia le tue parole

    un sorriso

    Gio

  2. Nei versi estingueremo le nostre passioni, come stormo di uccelli, depositari del senso del volo e dell’amore. Nel battito d’ali il ritmo del nostro cuore sotteso alla luce del giorno. Resteremo in alto, sospesi, a guardare quanto impiegano i nostri pensieri a cadere nel mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine