Immagine tratta dalla locandina del film "Appuntamento a Wicker Park"

Ti portavo sempre con me
più vicino possibile al mio cuore
qui dove batte il pugno
qui dove pulsa il muscolo

Era una eplosione d’emozioni
incontrarti al solito posto
un’emoraggia di energia
in tutto il corpo e nella mente

Erano notti stordite e folli
e l’aria una vibrazione continua
tra le nostre mani, frenetiche farfalle,
sempre in moto attorno a noi

Passeggiando nella città vecchia
seguiti dallo sguardo della luna
da canzoni e parole, poesie e brividi
al ritmo di baci sorprendenti

Trattenendo insieme il respiro
sul filo di sogni impossibili
ti donavo parole mai splendenti
come i tuoi occhi di stella

Sussurandoti bugie e promesse
erano sempre le nove di sera
anche quando ci soprendeva l’alba
abbracciati dietro vetri appannati

Ti portavo sempre con me
più vicino possibile al mio cuore
ed era rosso il cielo sopra di noi
dentro il parco del nostro amore

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

9 thoughts on “Ti portavo sempre con me

  1. è proprio vero che le poesie andrebbero rilette e rilette e rilette… ogni volta la melodia si arricchisce di nuove note… Un piacere ritrovarla e riassaporarla…

    Ars

  2. E’ un ricordo struggente ad ispirare questi tuoi stupendi versi, un ricordo che fa male eppure ancora scalda il cuore, quello stesso cuore che pulsava insieme al respiro di chi è ormai lontano. Ed ogni momento, ogni istante resta custodito tra i battiti insieme ai frammenti delle immagini di ciò che è stato, un film che non si vorrebbe fosse mai finito…

    Ogni tua poesia è una perla di romanticismo e di sensibilità, amico Robert….

    Ti abbraccio con affetto

    Maya

  3. E’ bellissima…ci sei tu dentro le tue parole, per intero…e le vesti del tuo cuore.

    “ti portavo…”

    E’ un tempo passato, un tempo amato…un tempo doloroso, ma un tempo vissuto…pienamente con tutto il tuo essere.

    🙂

  4. “…Ti portavo sempre con me

    più vicino possibile al mio cuore…”

    Meravigliosi versi che hanno colpito il mio cuore d’artista, leggendoti.

    Non nascondo la mia commozione e il brivido che mi ha assalito scoprendo la tua anima sensibile e romantica.

    Il sottofondo che mi ha accompagnato in questo sogno, ha creato la scenografia del ricordo toccante ancora oggi vivo nella tua memoria.

    Ti abbraccio con il cuore

    Nicoletta

  5. Sì arriva dritta al cuore ma devi farla leggere alla tua amata deve leggere come sai amare!

    Stupendo non ho altre parole sarebbero solo stupide le mie note null’altro da dire

    Complimenti!!

    monica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine