menu Menu
Concorso di Emozioni, edizione 2007
By Redazione Posted in Blog degli Autori, Concorso di Emozioni, Concorso di Emozioni, 2007 on 15 Gennaio 2007 9 Comments 2 min read
Concorso di Emozioni, edizione 2007 Previous Tra mistero e realtà... fluttuano i volti dello Spirito Next

Comunicato Stampa n. 1

Concorso di Emozioni, 2007

Parte in grande stile la terza edizione del Concorso di Emozioni promosso dal Blog Manuale di Mari

A seguito del notevole successo conseguito nelle precedenti due edizioni, il Blog Manuale di Mari, Poesie e Storie d’Amore, dà il via alla terza edizione del Concorso di Emozioni.
Dal 2005, centinaia di blogger, autori e lettori hanno partecipato scrivendo poesie e racconti, hanno collaborato come Blog Promotori, inondando il web di annunci e banner vivaci, hanno letto e commentato le opere pubblicate, trasformando, quello che era un fenomeno riservato al mondo dei blog, in un evento appetibile ai media tradizionali e agli editori.
Concorso di Emozioni è una gara atipica, non ci sono premi particolari da assegnare, se non quello della condivisione di emozioni d’amore manifestate attraverso la poesia e la prosa. L’iniziativa si svolge interamente on line: ogni giorno, dal 21 marzo e per la durata di un mese, si pubblicheranno due opere tra quelle inviate dai blogger partecipanti, presentandole alla lettura e ai commenti di lettori e visitatori.

Il 2007, tuttavia, è l’anno che, oltre a consacrare il concorso, lo arricchisce di rilevanti novità. Tra queste è opportuno segnalare le partnership con: Kimerik, l’editore che s’impegna a pubblicare un libro antologia che sarà presentato a maggio durante la Fiera Internazionale del Libro di Torino e raccoglierà tutte le opere partecipanti; Radio Web Stereo, la radio web che seguirà il Concorso di Emozioni per tutta la sua durata, proponendo letture e commenti; ed infine, Dols.net, il Sito delle Donne on line che promuoverà il Concorso all’interno della sua comunità composta di autori e di lettori.

Altro elemento innovativo è da considerarsi la presenza di un Comitato Organizzatore composto di blogger ed autori molto noti nella Blogosfera che garantiranno il pieno svolgimento dell’iniziativa:
Nicoletta Perrone, scrittrice, Editing e rapporti con gli editori;
Tina Galante, giornalista e blogger, Ufficio Stampa;
Fulvia Leopardi, blogstar, Portavoce per la Blogosfera;
Ladyviolet, Segreteria Comitato e moderazione blog;
Artemisia, esperta di grafica e template per blog, Web designer
Curatori per la selezione e la pubblicazione delle opere:
Manuale di Mari, blogger, sezione poesie e racconti
Mashima, poetessa, sezione poesie
Arsomnia, scrittrice, sezione poesie e racconti
Zenzerocandito, scrittrice, sezione racconti
Marilena Abbatepaolo, poetessa, sezione poesie
Chiara De Nardi, poetessa, sezione poesie
Claudia Baldini, scrittrice, sezione racconti

Le informazioni sul Concorso e sulle modalità per partecipare si possono leggere a partire da questo link o cliccando su uno dei banner del Concorso presenti nel Blog Manuale di Mari e in tutti i Blog Promotori dell’iniziativa.

Le opere devono essere inviate entro il 10 marzo 2007 per poter essere inserite nel libro antologia curato dall’Editore Kimerik.

Blog Promotori Editoria


Previous Next

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Alcuni blog dedicati alla poesia o alla prosa sono più semplici da gestire all’inizio, ma devo ammettere che questo è decisamente più completo e trasparente… soprattutto sul fatto dei concorsi, dove non si vince “nulla”, non esistono competizioni, mail private velenose… si parla delle persone coinvolte in modo chiaro… quindi niente “associazioni pro-conoscenti”, non so se mi spiego… inoltre vincere un concorso di poesia è “assurdo” quando non sono specificati nel regolamento le “richieste” da soddisfare (tipo metrica, contenuto o quello che volete)… come si fa a giuicare e decretare un vincitore quando tutto è così soggettivo?

keyboard_arrow_up