menu Menu
Per quietem video
By QueenIshtar Posted in Senza categoria on 11 Giugno 2006 12 Comments 1 min read
tarassaco e rugiada Previous Fuoco antico Next
Di vedere in sogno i tuoi occhi m’è sembrato.
Indaco screziato di verde fronda.
E tal visione notturna riflessa nello sguardo tuo,
diventò reale, quando il suon della tua voce
dipinse il mio nome di colori accesi.
***
*
Psyché
***
**
Lirica presente nell’Antologia Emozioni Pagine editore-Roma
Presentata alla fiera del Libro 2006 di Torino

© 2006, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore


Previous Next

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. E’ il suon della voce, che più mi colpisce…

    Perchè è vero, nulla c’è di più delizioso e colorato e profumato, del suono che ha il nostro nome pronunciato dalla voce della persona amata…

  2. Stupefacente. Le parole danzano nei tuoi versi.

    Bellissima, richiama la memoria dei versi di P. Eluard

    “Dài gli occhi a quel che vedono

    Vista da quel che guardano”

    🙂

keyboard_arrow_up