Le parole che non ti ho mai detto,

e che forse non ti dirò mai

restano nuvole sospese dolore in mezzo al petto

lottano contro un “resta” e un “vai”.

Le parole che non ho mai pronunciato

 sono quelle che  ti vorrei sussurrare

  ora  dolci ora tristi sono le  sue note

 affascinano come burrasca di mare

avvincono come rossore di  gote

Emozionano il nostro cuore bambino

come luci di artiche aurore

quando il tuo cuore non è a me vicino

Sono semplici parole d’amore

Foto di M. Bersani – Acqua, occhi

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

9 thoughts on “Rime interiori

  1. Mi ha lasciato una autentica oppressione al petto la frase: “restano nuvole sospese dolore in mezzo al petto”

    Hanno notevole forza i tuoi versi…Hanno impattato sulla mia anima con la forza di uno tsunami…

  2. Vi sono momenti estremi in un rapporto d’amore in cui le parole restano sospese e mute nel cuore, sul limitare di una soglia ormai invalicabile. E’ troppo tardi, ormai…

    Molto sentita e bella

    Un abbraccio

    Maya

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine