7 thoughts on “Se potessi

  1. Hai racchiuso in pochi versi la grandezza del tuo cuore…In un mondo dove l’egoismo regna sovrano,i tuoi versi sono acqua di fonte dove dissetare chi come me crede ancora alla nobiltà dell’animo altrui…

    Complimenti davvero.

    Annaluna

  2. A Pasquale, bravissimo rispondo con questa mia che ha suscitato, credo e spero la stessa emozione che ho provato io.
    INVISIBILI

    Chiamali così : intrecci d’ossa
    stracci sudici
    bagagli di una vita mal vissuta
    nel randagio vagare
    cercando riparo in angoli irreali
    evidenti all’umana vista.
    Chiamali così : invisibili
    mucchi di respiro, evitati
    da passi indifferenti
    e sguardi sdegnosi:
    l’invisibile è visibile
    nella dolente ricerca
    di tessere smarrite.
    Chiamali così i mendicanti scomodi
    allontanati, nello specchio appannato
    dei loro occhi
    troverai la tua povertà.
    Nei brevi versi di Pasquale c’è il tutto!

  3. Se si potesse avere il coinvolgimento emotivo di un popolo intero ci sarebbe tanta umanità che risolleverebbe la gente fragile e impotente di fronte alle avversità della vita. Questa tua poesia è un invito alla riflessione interiore a cui non tutti purtroppo siamo abituati.

  4. Una poesia dolorosa, che parte da un sentimento primordiale che l’uomo prova di fronte alla sofferenza di altre persone. Un rifiuto e una incredulità del dolore, che si trascina cantando, perchè un poeta non può non cantare.
    Corta, sofferta, dolorosa poesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine