Comunque vada

Array

E’ un’orgia d’emozioni
questo tempo inatteso,
futuro prossimo
figlio d’un presente
ormai remoto.
Intersecando linee
al chiaror della memoria,
seguendo l’istinto
della scabra ragione,
si percorron strade mai battute
alla ricerca di un’uscita laterale,
in fuga dal deserto quotidiano
verso il sogno utopico
della felicità.
Imbattersi in lei all’improvviso…
mi coglie di sorpresa,
m’aspetto che svanisca,
con l’incredulità sospesa
tra due parole:

(più non ritornerò da te)

Comunque…Vada.

Ultimi post

Altri post