Millenario è questo silenzio
      –     interrompi la tua ricerca
di quando il cielo s’è coperto
      –     scopri le stelle ed il sole
e di grigia emozione ha dipinto
      –     respira l’aria e la magia
la vita d’un ramingo pellegrino
      –     e vivi nel sorriso dell’alba
Sopra sfumati petali di rosa
      –     sussurra al tempo la passione
ho adagiato le mie emozioni
      –     tra foglie rosse ed aquiloni
che han sorpreso l’anima a tremare
      –     fragile il tacere della notte
ed un sorriso nascere lontano
      –     ginko e libellule liberate
Nel silenzio taciuto d’un incontro
      –     il volto illuminato dalla gioia
un sole d’esistenza testimone
      –     conquistar la libertà del momento
in occhi da fronde armoniche rubati
      –     smeraldi raccolti nella vita
in cui l’istante è gioia pura
      –     in cui l’istante è intrecciarmi a te.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

10 thoughts on “Astrazioni di Dissonanza

  1. Un’altra poesia in cui l’abbraccio dei versi diventa metafora dell’abbraccio d’amore, inestricabile, che si scioglie tra immagini da incanto create dalla tua penna “antica”.

    Grandissimo Migratore, leggerti è un dono.

    Un abbraccio

    Maya

  2. Credo che devo essere malatta per emozionarmi cosi, saro diventata paranoiaca sicuramente.

    Ma non è per ogni caso non .

    Eh! lo so.

    NessUno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine