Pensaci amore mio…

Pensaci amore mio,

pensa a come sarebbe se sottraessimo il cuore

al gelo della solitudine ,e ci nutrissimo,

amore mio,

di parole sussurrate, di pelle e d’occhi,

di mani che sfiorano leggere, come voli di farfalle..

Pensa

se a dissetarci fossero gli umori che sgorgano

copiosi  dal desiderio troppo a lungo taciuto,

nascosto, imprigionato  dalla paura

di perdersi , di annullarsi.

Pensa amore mio ,

 a come sarebbe se invece di raccattar briciole ogni tanto

si potesse condividere il pane, assaporarne insieme

la fragranza e  il gusto. Dare e prendere,

senza misurare il quanto…

 Amore mio,

pensaci.

 

Mara

 

Immagine presa in prestito dal sito http://lyrosophie.iobloggo.com.

Dell’autrice, un’amica di blog, ho sempre apprezzato la straordinaria sensibilità.

Qui la ringrazio e la saluto

Ultimi post

Altri post