acqua6               opera di Franco Sumberaz


per amarti

attendo settembre
per amarti
mare
quando il cielo s’azzurra
non più implacabile il sole
e cristallo traspare magie di fondale
e si queta il respiro
nella brezza che sale
e gentile accarezza

attendo novembre
per amarti
mare
furioso a grecale
e schiumeggi fuggendo la riva
verso ignote sponde lontane
e mistero abissale
nell’anima cala
che s’apre a visioni incantate
da vento sonoro narrate

attendo marzo
per amarti
mare
che t’infiori leggero
di fiocchi di spuma
che tramuti colore
in scie d’improvviso turchese
e olezzi d’alghe flessuose
tra splendenti  scogli lambiti
da onde ridenti guizzanti argentate
che scorron gentili pietruzze lucenti
arcane memorie d’amore
d’abbracci di scontri e passione
tra terra feconda ed acqua vitale

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

4 thoughts on “per amarti

  1. Tu sai quanto amo il mare Mariamartina, in tutte le stagioni dell’anno. E’ come se fosse una persona per me.

    E tu lo tratteggi con rara intensità in questa lirica che mi ha emozionato moltissimo. Bella, bella.

    Merita una citazione speciale.

    Grazie di cuore Mariamartina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine