menu Menu
Once Upon a Time
By marcobus Posted in Senza categoria on 26 Luglio 2006 11 Comments 1 min read
Pm2, Terzo giorno Previous Intersezione Next
sailing3Once upon a time there was…
La nave era ancorata
salda, immobile, mi aspettava…
salpai dal porto di Solitude
verso approdi ancora vergini.
Lunghi anni di navigazione,
i sospiri lenti dei flutti,
taglienti occhiate
all’orizzonte intrecciato
tra le danze del cielo
e i riti del mare.
Poi…un istante per vederti
un attimo per accendermi d’amore
un secondo per capire
che il mio pellegrinaggio
era la mia vita per te.

Amore Poetica mente


Previous Next

Rispondi a FrancyBlog Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Bellissime immagini: la danza del cielo, libertà e leggerezza, e i riti del mare, rigidità e costrizione. Più forte avverto il tuo dare significato al vagare, non al giungere. Complimenti.

keyboard_arrow_up