“Se hai vissuto Luce perché ne hai perso il senso?”
La notte rubò il sole!
Vivrai, confuso al suo eterno abbandono?

Io canto Libertà
chiara sorte senz’ombra

Il cuore? Sia gentile,
leggero come un velo…
L’anima sia nell’alba

Come granelli di sabbia
Spargo una pace rapita
al canto di una allodola assopita

Un’eco al buio
d’ogni asprezza
in volo sulle onde…

Si agiti il vento
E un’ala gentile
In me crei l’amore!

Io Sono
Io Amo
Io solidale,
Vivo…

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

15 thoughts on “Io solidale vivo

  1. Mi è piaciuto tanto la sonorità delle parole che sposano il contenuto, così in modo naturale…
    spero che sarai d’accordo a concedermi la possibilità di pubblicare la tua poesia nel mio blog, ovviamente citando la fonte, ovvero il tuo nome…
    spero verrai a trovarmi e vedrai/valuterai se è opportuno o meno
    ciao
    complimenti
    Mayra G Louis

  2. Trasmetti speranza con questi tuoi versi… lasciarsi andare e creare dentro di sè le condizioni per accogliere amore: “E un’ala gentile / in me crei l’amore!”. Complimenti

  3. Ringrazio tutti e perdonate il ritardo con cui vi auguro un lietissimo Nuovo Anno.

    Questa poesia per me ha un significato molto piu’ profondo di quel che appare…

    Grazie,di Cuore!

    Lu

  4. …Peccato non possa lasciare la mia segnalazione!
    Ti avrei dato tutte e cinque le stellette!
    Bella,come tutto quel che scrivi,Lu!

    B.

  5. “Se hai vissuto Luce perché ne hai perso il senso?”
    La notte rubò il sole!
    Vivrai, confuso al suo eterno abbandono?

    No, io accendo una lampadina mentre aspetto che il sole ritorni…;-)
    Si respira vita nella leggerezza dei tuoi versi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine