Camminava
lieta della notte
e della timida luce
che rischiarava quel tanto che basta.
Stette immobile
all’apparenza, mentre
i pensieri si sdraiavano sugli
scogli, flessuosi e melodici come le onde
La sorprese
l’alba con il fresco canto
del nuovo giorno, rinnovando
le speranze e carezzando dolci promesse

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

Archived in Senza categoria and tagged . Bookmark the permalink.

5 thoughts on “Carezze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine