folder Filed in Senza categoria
Senza titolo
IsottA87 comment 7 Comments access_time 1 min read

Ti sto cercando. Benchè ti stia stringendo tra le mani, non mi basti. Ti cerco altrove, dove non posso averti, dietro uno schermo fatto di sorrisi immobili. Fotogrammi di cuori leggeri e di labbra dischiuse, e di mani da uomo. Parole che si susseguono le une alle altre, si riconcorrono si prendono. Si soffocano. Soffoco parole che non posso dire. Non posso dirti. Sconosciuto amore.
E le mie dita accarezzano i tasti cercando le lettere giuste per comporre parole d’amore. Parole con un senso, o anche senza. Parole che bagnino gli occhi di sale. Perchè noi abbiamo il mare, dentro.
Parole per sognare. Sognare i tuoi occhi, mai visti, mai guardati, mai ascoltati, sconosciuto amore. Perchè gli occhi parlano, sai? Li vedi i miei occhi? libri aperti, sogni interroti. La mia anima affacciata alla finestra a guardare la pioggia accarezzare i vetri, rigarli, incastrarsi in essi. La pioggia si insinua ovunque, sulla mia pelle, giù dai capelli, e dentro le scarpe. A piedi nudi lei cammina sull’acqua. Ossessione. Ossessione di gelosia, mentre Amore mi pervade. Amore sconosciuto e impossibile.
La parola è un mistero che uccide.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore Annientamento Prosa poetica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Pubblica il commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine