menu Menu
Dea dal cuore immortale
Di hellangel Pubblicato in Senza categoria on 6 Maggio 2006 7 Comments 1 min read
Quei diciotto secondi Precedente Successiva
Sta nascendo un germoglio in me che mi tiene radicato,
Alla madre terra, portatomi dal vento di un sorriso
Dal quale non riesco a    non pensare nelle infinite notti
Dove la mia veglia è un continuo viaggio
Da un pensiero all’altro dei sogni
Tu sei un momento un solco tracciato sulla mia strada
Nel quale sto vedendo dentro per capire il fiore nascosto durante,
 l’inverno che riflessi ha durante le sere di calda estate
Tu sei il quadro del dolce sogno che cerchi nell’universo
Nelle  tue
 oniriche fantasia
sei la venere nata dal mare
per me meravigliosa dea, nel tuo tempio si respira amore
un pace infinita che fa tremare i sensi
fino a pensare che il tuo cuore sia nave di  nuove menti
sei il soffio della libertà che sente il cielo
immaginando i lineamenti del tuo essere
mi nascondo per non perderti
 e tenerti in me nell’eternità delle mie frasi
anche se saranno perdute, cancellate, inutili
continuerò a scrivere di te mia Dea dal cuore immortale
 

© 2006, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
keyboard_arrow_up