Ho sfidato in corazza d’ardore la sorte
affrontando l’ostilità di sguardi
sferzati in catene d’astio
Ho dialogato col vento del Nord
perché rendesse a me la voce tua
eco tra le rocce d’un sentimento impervio
Ho solcato tempeste d’Oceani
cercando di te il riflesso muto
nella profondità di procellose acque
Ho maturato giorni stanchi
lasciando indietro stagioni in fiore
fra speranze d’un futuro eterno
Ho graffiato con rabbia l’esistenza
difendendomi come fiera in gabbia
smaniosa di corse in sconfinate lande
Ho atteso ogni notte l’aurora
su orizzonte dipinto di rosate cromie
che lampi rarefatti d’estasi ancora sparge
Solo per amore…

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

9 thoughts on “Solo per amore

  1. Una lirica “fantasy”, tra Tolkien e Lewis. Mi trovo d’accordo con Marilena, un rincorrersi di luoghi fantastici dove l’Amore è Lancillotto che lotta per la sua Ginevra.
    Bella, davvero!

    Pierpaolo “Jetstream”

  2. E nel tuo graffio grondante di lacrime ritroverai la tua luce e sulla fune del tempo non vacillerai qundo l’attesa ti premierà con l’aurora.
    Meraviglioso viaggio…leggo e ascolto il tuo riflesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine