menu Menu
Un bimbo incosciente e curioso
Di FrancyBlog Pubblicato in Senza categoria on 21 Luglio 2006 5 Comments 1 min read
Tempus, temporis… Precedente Ragnatele di luce Successiva

fuocoIo e te insieme
io e te distanti mille miglia
Mondi e pensieri
due vite diverse.
Se un’aquila ed un delfino s’innamorano dove potranno mai vivere?
Come ho potuto credere?
Come ho potuto non vedere?
– Bella – diceva chi m’incontrava
– Bello vederti così – continuava sorridendo.
Era strano: nessuno sapeva…
gli occhi involontariamente tradivano una felicità pudicamente celata.

La felicità di un bimbo incosciente e curioso che sfugge soddisfatto a raccomandazioni piatte e monotone e fremente si avvicina ad un fuoco sconosciuto che all’orizzonte maestoso divampa, attirandolo inspiegabilmente a sé.
Adulto d’un tratto e rannicchiato in un angolo, adesso quel bimbo osserva il tenue chiarore del camino. E’ piccola la fiamma, sa che non può fargli male. Ha freddo ma non osa avvicinarsi all’invitante tepore.

Il dolore ormai è andato via
le cicatrici rimangono a rammentarne il passaggio
mentre nei suoi occhi danza ancora il riflesso di un fuoco maestoso.

© 2006, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore Delusione Pensieri Riflessioni


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
keyboard_arrow_up