menu Menu
La prima volta senza di te
di francesca bertoldi Pubblicato in Blog degli Autori, Poesia il 17 Dicembre 2006 12 Commenti 1 minuti di lettura
Un amore orientale Precedente Stupidi presagi - V puntata Prossimo

Virgilio Ranieri

La prima volta senza di te

Questo primo Natale senza di te
è un’angoscia che cresce dentro,
è un dolore sottile e amaro,
è un nodo che stringe la gola,
è un solco nel cuore,
è un deserto nell’anima.

Questo primo Natale senza di te
è terra assetata,
è notte spietata,
è luce accecata,
e gonfia la gola e gli occhi di pianto.

Amore


Precedente Prossimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cancella Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. E’ proprio triste il primo (ma anche i seguenti) Natale senza accanto la persona amata.Ancora più doloroso quando questi è un genitore!Io, come tanti, così come solitamente “prescrive” la vita ho accompagnato per l’ultima volta i miei genitori: è un dolore che conosco e mi stringo ancora più forte a te.Tuttavia non ci lasciano davvero…alcune volte li sento vicino a me!Ciao

keyboard_arrow_up