Ci sono giorni in cui il passato ritorna avvolto in spire di dolorose immagini che si mescolano al presente come in un album logoro di fotografie su cui si è poggiata la polvere dei giorni. Immagini che appartennero a persone amate e perdute i cui passi, si odono ancora nel mio cuore lievi, come voli di gabbiani mentre percorrono le vaste dimore dell’infinito. 

 

Eufemia 5 Ottobre 2006

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

5 thoughts on “Passi dall’infinito

Rispondi a ManualediMari Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine