menu Menu
Come gemme all'albero in fiore
Di eufemiaG Pubblicato in Blog degli Autori on 23 Giugno 2007 7 Comments 1 min read
Gli addii Precedente Buongiorno signor Mavi... (*) Successiva

Mentre il mondo notturno
moriva
trafitto dagli ultimi
bagliori della Luna,
hai sparso
in silenzio,
aromi speziati
ed effluvi rubati
al tuo corpo
d’amante.
Non era un sogno
e solo all’alba,
destandomi,
in disparte
 ho contemplato
le impronte
del tuo amore
avvinto all’anima
come gemme
all’albero in fiore.

© 2007, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore


Precedente Successiva

Rispondi a Marilena Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Cara Eufemia,
    questa tua poesia è un altro tuo piccolo capolavoro, come i tanti che leggo nel tuo bellissimo blog. E’ tenera ma nello stesso tempo tradisce una forza intensa l’immagine dell’amore avvinto all’anima come una gemma. L’amore è davvero così: una gemma che diventa fiore. E’ così delicato, così tenero, così fragile, eppure così miracolosamente forte, se sai curarlo, se sai amarlo.

    Meriti d’essere segnalata
    Marilena

  2. Splendida immagine quella dell’amore avvinto all’anima come gemme all’albero in fiore. Profuma di un amore surreale, che in realtà vive e freme di passione…

keyboard_arrow_up