Bisanzio

Dentro al pensiero
in cui sempre Ti nascondi,
ancora tramonta il sole.
Di luce si vestono le ombre che fanno sera.
Una mano stringe, come qualcosa di prezioso,
l’inafferrabile vuoto.
Il vento muove in me
le mura forti della Bisanzio in Te ricostruita

ε¡ς την πóλιν

(verso la città)

 

Ultimi post

Altri post