Dentro al pensiero
in cui sempre Ti nascondi,
ancora tramonta il sole.
Di luce si vestono le ombre che fanno sera.
Una mano stringe, come qualcosa di prezioso,
l’inafferrabile vuoto.
Il vento muove in me
le mura forti della Bisanzio in Te ricostruita

ε¡ς την πóλιν

(verso la città)

 

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

2 thoughts on “Bisanzio

  1. Una lirica in sintonia con il messaggio introduttivo di questo blog. Lo hai letto? A destra, nella home page…

    Bellissima quell’immagine finale della Bisanzio ricostruita.

    Grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine