Giraffa innamorata di H. L. Da Silva Franca

Fuggire e Cercare “Dov’è la vita che abbiamo perso vivendo? Dov’è la saggezza che abbiamo perso nel sapere? Dov’è il sapere che abbiamo perso mettendo insieme nozioni?”
Con questo esame di coscienza dell’intera esistenza Roberta pensa alla sua vita. Spesso ci si aggrappa alla vita cercando di goderla in ogni suo attimo, stringendola in modo egoista tra le braccia per non sciupare un brandello, tenendosela tutta per se stessi; alla fine ci si accorge di non conoscere il senso profondo della nostra vita. Abbiamo messo insieme tante nozioni, ma non abbiamo trovato la chiave di volta che dà significato all’esistenza, non abbiamo mai provato il gusto vero del conoscere, del comprendere, del vivere in pienezza. Questo sì che è il vero “perdere”, il vero dramma.
Roberta viveva sempre impegnata per gli altri, così si dimenticava le proprie paure e preoccupazioni.
Fuggire è un viaggio, una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà. È solo un cambiare, un fuggire da. Non si ha un approdo sicuro, e per questo tendiamo a rimandare.
La nostra esistenza non è un fato isolato. Siamo permanentemente legati a una serie di altri eventi che non controlliamo, ma che insieme, compongono la corrente della vita.
Se una relazione non va bene è perché uno dei due, o anche tutti due, si preoccupa di più del proprio ego, dando più attenzione a se stesso che a chi si trova a suo fianco.
L’essere umano è sempre un mistero: si può studiare il suo codice genetico, individuare il DNA, vagliare la sua psicologia ma alla fine c’è sempre un segreto che non si svela.
“L’esperienza è un pettine che la natura dona ai calvi”.
L’esperienza non è che il nome che assegnano ai nostri errori, senza cavarne beneficio per il futuro.
Roberta aveva un buco nell’anima, la sua autostima la distruggeva minando la sua sicurezza, la sua forza. La tenevano in piedi le sue “sette vertebre”, come la giraffa, che pure con tutta la lunghezza, ha sette vertebre. Le sue forze erano le sue “sette vertebre”: la famiglia, la salute, la sincerità, la giustizia, l’ottimismo, l’amore e le sue figlie; toccando una di queste vertebre lei si piega sensibile,e fino a non riprendere il suo equilibrio lotta con tutte le sue forze.

***

Leggiamo e commentiamo insieme questo brano tratto dal libro Giraffa innamorata di Hannah Lucia Da Silva Franca, recensito da Nicla Morletti nel Portale Manuale di Mari.

Ultimi post

Altri post