menu Menu
58 articles filed in
Romanzi a puntate
Pagina precedente Pagina precedente Prossima pagina Prossima pagina

Alla ricerca di un sogno - prima puntata

Vorrei proporvi questo racconto oggi. E’ un po’ lungo, così lo scriverò a puntate. E’ una storia vera. Voglio dedicarla ai miei amici di Rovigo e a quella terra che mi rimarrà nel cuore per sempre. Ho gli occhi stanchi. Stanchi di guardare. E le labbra, anche loro. Stanche di cercare parole. Ma soprattutto stanche […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - Ultima puntata

Quando arrivò a San Bartolomeo lui era già là, che l’aspettava, impeccabilmente vestito. La gente si raccolse tutta intorno all’auto per farle gli auguri, per complimentarsi con lei, insomma per assolvere al loro compito di invitati. Quando le venne incontro per aprire lo sportello, Matteo aveva la sua solita espressione sicura, come se prima non […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - IX puntata

Il suo mal di testa andava intensificandosi: dopo quella sberla le sarebbe venuto comunque. La risposta di Matteo l’aveva lasciata letteralmente di stucco: mai si sarebbe aspettata una reazione così violenta e fisica. Si accorse che in fondo non lo conosceva bene, che non era poi così freddo e distaccato come voleva far credere. Era […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - VIII puntata

Il problema insormontabile era il successivo: sicuramente le avrebbe domandato i motivi di questa sua decisione. Cosa avrebbe dovuto rispondere? Forse la via più veloce era dirgli che s’era accorta di non amarlo a tal punto da assumere un impegno così definitivo, ma, giustamente, le avrebbe obiettato che poteva rendersene conto anche prima. Forse, dopo […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - VII puntata

Decise che doveva assolutamente parlare con lui di quello che le stata accadendo. In fondo aveva il diritto di essere informato della situazione che si stava creando, ma come trovare il coraggio? E tutta quella gente lì intorno a fissarla! “Matteo, andiamo di là nella mia camera: avrei bisogno di parlarti.” Nel suo sguardo fiero […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - VI puntata

Quando finalmente riaprì gli occhi, la prima cosa che vide fu il volto di Matteo che la fissava con aria dubbiosa a una distanza di pochi centimetri. Il suo viso, di solito perfetto e curato, da così vicino lasciava intravedere alcune imperfezioni della pelle e alcune piccole rughe al lato degli occhi che lo facevano […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - V puntata

Intanto l’intensità del temporale stava diminuendo. Mise in moto il suo macinino, che stranamente rispose subito alla sollecitazione e fece manovra per tornare verso casa. Chissà la manfrina che avrebbe dovuto sopportare da sua madre! Sparire così, senza dire dove andava, il giorno delle sue nozze poi! Desiderò di sparire sul serio. Dopo l’acquazzone il […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - IV puntata

Non si accorse che il sole era sparito, coperto da una coltre di nuvole grigie. Se ne rese conto solo quando fu riportata nel presente dal rumore di un tuono in lontananza e dalle prime gocce di pioggia. Si alzò e corse alla macchina. Qual era dunque il detto… ah, sposa bagnata, sposa fortunata! Salì […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - III puntata

Avrebbe dovuto sposarsi nel pomeriggio, alle 16.30, nella chiesa di San Bartolomeo. Mancavano otto ore alla cerimonia. Le venne voglia di prendere la sua auto, una scassata 2 cavalli color limone, e farsi un bel giro per la campagna circostante. Lo faceva spesso quando era nervosa o sotto pressione, la aiutava a rilassarsi e poi […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - II puntata

Non si rese conto di quanto tempo fosse trascorso, persa nei suoi ricordi, fino a quando si girò verso la finestra e vide che la luce proveniente da fuori si era fatta più calda. Aveva un sacco di cose da fare, ma non ne aveva alcuna voglia e questo certo non la spronava a decidere […]

Continua a leggere


Stupidi presagi - I puntata

Non era ancora giorno quando sentì le palpebre sollevarsi. Nella penombra, provocata dai lampioni ancora accesi giù nella strada, vide con orrore che la sveglia segnava le cinque. Francesca avrebbe voluto dormire fino alla fine dell’eternità quella mattina, ma c’era qualcosa che glielo impediva. La sua mente era già sveglia, ma il corpo proprio non […]

Continua a leggere


Per conoscersi - VIII e ultima puntata

Ridere insieme Una giornata, quella dell’appuntamento, piena di sole. Lisa, mentre si dirigeva verso il luogo convenuto, controllava l’orologio. Non voleva arrivare troppo presto, ma neanche in ritardo. Dopo aver “rovesciato” l’armadio, aveva optato per la semplicità: una gonna larga e morbida, una camicetta sbracciata, le basse e comode cenerentole, i capelli sciolti appena trattenuti […]

Continua a leggere


Per conoscersi - VII puntata

L’ansia Rocco non prese alcun mezzo per tornare a casa, era troppo agitato e continuava a rivivere  la sensazione del corpo di Lisa che aderiva morbido al suo, del suo profumo, della tenerezza delle sue guance. Se avesse seguito il proprio istinto l’avrebbe baciata appassionatamente ma aveva sentito che non era il momento, che avrebbe […]

Continua a leggere


Per conoscersi - VI puntata

Un abbraccio Lungo Via Pinciana il traffico si era diradato. La brezza portava il profumo dei pini, nel cielo uno spicchio stretto stretto di luna. Per un po’ camminarono in silenzio, poi Rocco le chiese: – Fra quanto parti ? – Fra una settimana – rispose Lisa. – E in questi giorni che fai? – […]

Continua a leggere


Per conoscersi - V puntata

Forse… Un errore Rocco aveva ascoltato sbalordito. Mai avrebbe pensato che la brillante ed elegante studentessa, entrata all’università con un anno d’anticipo, sempre in pari con gli esami,  lavorasse, che avesse difficoltà economiche. Aveva ragione Luca quando gli diceva che lui aveva dei pregiudizi: “Mi piaci Rocco, sei un bravo ragazzo, ma non sei abituato […]

Continua a leggere


Per conoscersi - IV puntata

Una rivelazione Luca, un gigante gentile, uno che, se avesse voluto, li avrebbe stesi tutti gli imbecilli boriosi ma usciva dai contrasti con un sorriso e qualche battuta, lo trattava come uno di città anche se si interessava alla sua vita, alle sue esperienze in campagna e voleva conoscere la sua famiglia e diceva che […]

Continua a leggere


Per conoscersi - III puntata

Difficoltà Ora, mentre con Marta si dirigeva a piedi verso la casa di Luca, che non abitava molto distante, e si sentiva addosso gli sguardi d’ammirazione dei passanti – una volta credeva che fossero solo per Marta – Lisa si chiedeva se veramente in lei non ci fosse qualcosa di sbagliato. Non che non avesse […]

Continua a leggere


Per conoscersi - II puntata

Il desiderio negato La sera, dopo che con mamma ed il suo compagno aveva festeggiato il risultato dell’esame, Lisa non riusciva a prendere sonno. Ripensava a Marta, a quanto le era stata accanto nei momenti neri dopo la morte di suo padre, quando lei e sua madre si erano trovate senza più un soldo dopo […]

Continua a leggere


Mistral - 12^ e ultima puntata

Una bella mattina di primavera, svegliata dai raggi del sole che entrano dalle persiane, mi giro su un fianco per abbracciare Mistral, ma la mano non sente il suo corpo. Mi stropiccio gli occhi prima di lasciare che la luce li offenda. Mi alzo, stirandomi il corpo nudo e mi avvio in cucina. “Mistral?” chiamo. […]

Continua a leggere


Per conoscersi - I puntata

Contrasto – Lisa si diresse alla porta, Marta le corse dietro: – Ma dove scappi? Cosa ti ha detto? Non sentivo nulla, parla troppo piano il prof! Ci scommetto che hai preso il solito trenta. Lisa cercò di togliersi dalla fronte sudata una ciocca di capelli: – C’è un’afa tremenda, non ne posso più. Facendosi […]

Continua a leggere


Storia da blog - Il sangue - 3^ puntata

Sara distesa nel letto con il volto rivolto verso il lucernario, il corpo coperto a metà da un candido lenzuolo, sembra una dea vestita solo di luce e di stelle, i suoi capelli biondi come la coda di una cometa. Sogna di fare l’amore. Pensa all’uomo molto dolce conosciuto qualche sera prima e a una […]

Continua a leggere


Mistral - 11^ puntata

Non capisco cosa sia successo, mi vengono a mente i film di fantascienza. Ho paura. Mistal”, ma lui non risponde. Richiamo a me tutta la forza di cui posso essere capace e presolo per le spalle lo trascino verso la grotta, unico rifugio. Pesa molto questo uomo-alieno di cui mi sono innamorata. Con uno sforzo […]

Continua a leggere


Mistral - 10^ puntata

“Ferma!” Io mi immobilizzo e il cuore si ferma per un attimo. Forse due. Mistral! Si avvicina e mi abbraccia. “Ti aspettavo”. “Mi cosa? Aspettavi? Mistral, sono felice di vederti. Oh, tu non hai nemmeno idea di quanto. Ma esigo delle spiegazioni. Adesso, le esigo.” “E’ una storia lunga” “Figurati se non lo sapevo che […]

Continua a leggere


E giunse Amore

L’Amore è un sogno?
Cogliere il momento in cui il sogno prende vita, risvegliando i sensi e amplificando le nostre sensazioni, colorando con l’arcobaleno le nostre giornate, sarà la nostra nuova sfida.
“E giunse Amore” , dal titolo della lirica di Psiche, è il titolo di questa nuova iniziativa che vuole coinvolgere tutti voi, spingendovi a raccontare quel momento in cui tutto cambia e si acquista nuova consapevolezza di noi e dei nostri desideri, quel momento in cui siamo così sensibili ad ogni emozione da poter sentire il sangue scorrere nelle vene.
Ciò che chiediamo è un racconto lungo, da suddividere in piccole porzioni, comode da essere gustate e che lascino i lettori con il desiderio di finire la consumazione 😉
Un racconto inedito, mai pubblicato altrove, un racconto che ha bisogno di essere risvegliato come un sogno d’Amore, oppure scritto ad hoc per questa iniziativa e per il Blog degli Autori. Un modo di entrare in sintonia con i vostri lettori, come si entra in sintonia con la persona che ci risveglia il cuore, e un modo per testare sul campo le reazioni di chi ci legge tramite i commenti dei nostri lettori.
Scrivere d’Amore fa bene all’Amore, e trasmettere emozioni è un’ulteriore emozione.

Continua a leggere


Mistral - 9^ puntata

A scuola fatico a far lezione. Oggi questi piccoli mi sembrano insopportabili. Le lancette dell’orologio pare non facciano il loro compito. A metà mattina si presenta in classe il Direttore. I ragazzini scattano in piedi appena lui mette piede in classe. “E’ accaduto un fatto increscioso”, il viso accigliato, la bocca chiusa anzi, serrata nonostante […]

Continua a leggere



Pagina precedente Prossima pagina

keyboard_arrow_up