Fiera del Libro per l’estate 2009

Libri che hanno partecipato alla Fiera del Libro per l’estate 2009

  • La commessa dagli occhi verdi di Paola Grandi L’infanzia e la prima giovinezza di Liliana – Liliana T. viveva, nella seconda metà del XX secolo, in base al calendario Gregoriano, assieme ai genitori ed alla nonna paterna in un grosso caseggiato situato nella periferia della città di Bologna. L’alloggio occupato dalla famiglia era composto dalla cucina e da due camere. In una di [...] Paola Grandi 6 responses 13 Luglio 2009
  • Raoul di Giorgio Panero L’incontro – 1937. La primavera – Avevo otto anni quando incontrai Raoul, per caso; era il soggetto, l’artefice di quello che io guardavo, il suo lavoro. Un lavoro umile – spaccava i sassi ! -, per renderli assimilabili alla massicciata che si sarebbe formata e consolidata col passare dei carri. Senza darlo a vedere si [...] Giorgio Panero 10 responses 2 Luglio 2009
  • I treni di Alina di Olga Karasso Superba invenzione! La migliore in assoluto. Il popolo delle automobili e degli aerei non sa che cosa si perde! Ad Alina piaceva viaggiare in treno. Le era sempre piaciuto. Punta di snobismo. Professava che il lieve ritmico sballottamento dei treni, pur rotto da veri e propri scossoni, le funzionava da perfetto ipnotico. Come quando da [...] Olga Karasso 43 responses 2 Luglio 2009
  • Un uomo diverso di Piera Rossi Celant La dottoressa Veda Noris, uscì dall’ospedale con passo veloce. Appena fuori, fu colpita da una folata di vento caldo. Tolse la giacca e si diresse verso la macchina. Era mezzogiorno, e il piazzale era colmo di macchine. Veda sollevò lo sguardo verso il cielo, con la speranza che le nubi oscure e minacciose mandassero un [...] Piera Rossi Celant 17 responses 2 Luglio 2009
  • Alba e tramonto di Lenio Vallati Alba e tramonto – Tu sei l’alba, i vestiti ancora aspersi di rugiada nel cuore i misteri della notte e negli occhi luccichii di stelle. Io sono il tramonto, foglie secche nell’anima e negli occhi rossastri bagliori di un sole cadente. Ma dentro sento tanta voglia d’amare come se io e te non fossimo poi [...] Lenio Vallati 117 responses 30 Giugno 2009
  • Alida di Timur Lenk Nel “Paese che non c’è” – Ricordava perfettamente quando aveva percorso quella strada per la prima volta. Le colline boscose delle Marche erano sempre lì, la strada era sempre la stessa. L’unico ad essere cambiato profondamente era lui. Ma fino a che punto? Max accelerò con la sua Alfa all’uscita dello svincolo per Senigallia. Era [...] Timur Lenk 24 responses 30 Giugno 2009
  • Tempo di sabbia nel vento di Anna Cattivelli Umanità che muore…- Umanità che muore, capi, governanti, imperatori, presidenti, chi è l’assassino. Ingenuità di bimbo nelle miniere nella polvere, occhi smarriti tra mani di boia, tra quelli con diritto di colpire, spose a cercar lavoro altrove, uomini soli con un bicchiere in mano, loro discutono …zitti tutti. *** I capi fanno la guerra… I [...] Anna Cattivelli 6 responses 30 Giugno 2009
  • Dal tempo di dopo di Paolo Cappai Quando questi ricatti… – quando questi ricatti spontanei della mente avvertirò come innocue barzellette e le grigie, ineluttabili strade, verdi prati in fioritura, quando le gabbie immaginarie si smonteranno da dentro ed il sapore aspro della paura sarà naturale avvertimento all’attenzione, quando l’onda calda del sentimento tornerà a lambirmi libera e copiosa e la rabbia [...] Paolo Cappai 6 responses 30 Giugno 2009
  • Sette giorni di solitudine di Drazan Gunjaca Giornata prima – M’ha lasciato. Finalmente. Finalmente solo. Letteralmente e metaforicamente. Solo che questa solitudine non assomiglia a quella da me immaginata durante le tante crisi di squilibrio… Mi riferisco a quella sorta di ‘solitudini’ che all’erompere delle frustrazioni che abbiamo accumulato scambiamo ingenuamente per libertà senza che prima ci si sia posti la domanda [...] Drazan Gunjaca 13 responses 30 Giugno 2009
  • Connubio d’amore di Alessandro Spinelli Amo la notte – Amo la notte, quando il tuo respiro ascolto. L’amo, se al mio fianco giaci. Nella soffitta del nostro piccolo cielo una fioca luce forse di luna, illumina i tuoi biondi capelli dove è già caduta la prima neve. La prima neve è caduta anche sui tetti macchiati di gelo con l’algido [...] Alessandro Spinelli 3 responses 30 Giugno 2009
  • Ho spento gli orologi di M. Sodi e V. Tappari Piccoli uomini – Piccoli uomini dicono di un pianeta domato, bello per le sapienti mani. Non sanno che sapiente è la Luce fiorente arcobaleno che unisce terra e cielo. *** Rosa – Non sei un fiore. Sei il volto di mia madre che mi appariva dopo il sonno e mi attirava a sé. Lo stupore [...] Mario Sodi 9 responses 29 Giugno 2009
  • Racconti nove di Lella De Marchi “Le prime mattine senza Gisèle non è cambiato niente. Io sono sempre senza lavoro e la mattina la passo spesso in casa. Appena sveglio, mi pettino a lungo davanti allo specchio come se Gisèle stesse per arrivare, mi vesto come prima con Gisèle, sto stesu sul divano, ascolto i miei dischi jazz, mi bevo il [...] Lella De Marchi 18 responses 28 Giugno 2009
  • Angeli narranti di Vitina Calandrino Liberi di venirci a trovare – Nel silenzio che da tempo li unisce e li nutre di viatici puri e una fresca manna, linfa alla linfa, percepiscono la memoria dell’inverno nell’intrepido assaggio con fiocchi di neve. Fra colonne d’alberi e candelieri di lassana, Filippo e Gilze abbracciano l’abete bianco presso il quale preme la bufera, [...] Vitina Calandrino 6 responses 28 Giugno 2009
  • Nel godere dell’amore di Giuliano Cardellini In te – Non respirerò più, acquei sogni volatilizzati, foschia impalpabile già sfiorita, in te l’essenza del petalo perduto. *** Rocca di luna – Assorto da chiusi fantasmi evanescenti, scuro ritorno, una pulsione magnetica calamita tutto il mio essere sospeso incontro la indefinita rocca lunare folgore in notte cupa, rimena all’impetuoso incanto del tuo prodigio, [...] Giuliano Cardellini 20 responses 27 Giugno 2009
  • Incompiute sinfonie di Luigi Casolaro Lontananza – Canta il mare, struggenti armonie; ed il sapore del suo vento, invita ad un pianto sommesso, l’anima. Cerco, fra occhi socchiusi dal sole, occhi che accendono il cuore; fili d’oro ad intrecciar pensieri, io cerco; per tessere insieme, tele d’amore. Canta il mare, struggenti armonie, e, nel vento che copre disperato il mio [...] Luigi Casolaro 4 responses 27 Giugno 2009
  • Il miliziano di Roberto Tamagnini La giornata era soleggiata, calda, le fronde delle palme si piegavano appena alla brezza leggera che proveniva, carezzevole, dall’oceano. La luce era violenta sul mezzogiorno ed acquietava il rumore ed il lavoro del piccolo porto; le barche dondolavano appena sulle piccole onde; un sentore di pesce affluiva dalle casse, ormai vuote, che si accatastavano sulle [...] Roberto Tamagnini 10 responses 27 Giugno 2009
  • Introspezioni di Alfredo Lucifero L’amore – Dove sono andati gli anni che non so più trovare perduti nel vento nelle nuvole nel sole nella pioggia nella sabbia sconosciuta dal mare anni dimenticati vissuti oltre la vita ancora dentro lunghi capelli di pioggia. Dov’è andato l’amore che non so più trovare perduto tra tante donne, lo sento arrivare ma non [...] Alfredo Lucifero 11 responses 11 Giugno 2009
  • Avventurose fantastorie di Alba Venditti Inseguendo i segreti del mare – Gianni era un ragazzo di 14 anni, figlio di un pescatore e di una casalinga, che abitava nei pressi della costiera amalfitana dove passava le sue giornate lì ad ammirare fiero il mare di quella costiera e se lo godeva gareggiando con tuffi acrobatici insieme agli amici di sempre. [...] Alba Venditti 52 responses 11 Giugno 2009
  • Parlo di te col vento di Daniela Terigi Non temere la mia bocca – Non temere la mia bocca quando si apre per dire Amore e invece tace. Non temere gli occhi quando entrano nei tuoi per dire Amore e invece si chiudono… Non temere i sospiri quando sono d’Amore ma tu non lo sai. Non temere le mie mani quando ti lasciano [...] Daniela Terigi 12 responses 11 Giugno 2009
  • L’età ingiusta di Giovanni Luigi Navicello L’alba. Una smorta prima ora luceva. Tra le sterrate fangose si camminava ogni notte a sentire i ciuffi del riso che a moltitudini strusciavano sui polpacci il virgulto. La fredda aria della sera, svanita da una settimana, era il ricordo dell’inverno. Le mani di mio padre tenevano le mie sul sentiero giacché di luci solo [...] Giovanni Luigi Navicello 38 responses 11 Giugno 2009