Sandro Angelucci

Docente, poeta e critico letterario. Ha pubblicato: "Non siamo nati ancora" (2000), "Il cerchio che circonda l'infinito" (2005), e nel 2006 il quaderno letterario "Appartenenza", che hanno ottenuto consensi di importanti critici e scrittori. E' in corso di stampa per Guido Miano Editore un suo profilo critico ("IV° Volume della Storia della Letteratura Italiana. Il secondo Novecento"). Gli sono stati conferiti numerosi riconoscimenti in Premi Letterari nazionali e internazionali, sia per l'edito che per l'inedito. Collabora attivamente con alcune qualificate riviste letterarie italiane ("Alla bottega", "Le Muse", "Pomezia-Notizie" ed altre) con note critiche e testi poetici.

I capelli degli angeli

Li chiamano capelli d’angelo quei fili argentati che a Natale coprono le spalle degli abeti. Ma i volti, gli occhi dell’innocenza soffocata dal dolore dove si nascondono, perché non hanno quella luce perché non entrano nei cuori e nelle case? Forse non vogliono, forse ci aspettano nei boschi tra le nebbie dicembrine nelle trine ricamate lungo i rami. Forse, gli angeli sono malinconici piangono, a Natale. E sciolgono i capelli sulle spalle per farci innamorare della vita che scorre luminosa sotto le lacrime. (tratta da...