menu Menu
Nicola Costantino
Nicola Costantino

Nicola Costantino, nato a Patti, vive in Versilia. Laureato in lettere Classiche e Filosofia all'Università di Genova, vi è stato per alcuni anni professore.
Svolge la professione di giornalista, scrittore e critico letterario; ha realizzato e condotto rubriche televisive culturali di successo e organizzato incontri sul Novecento con la partecipazione di insigni studiosi. Autore di diverse opere di narrativa e di alcune raccolte poetiche, tra cui ricordiamo: DENTRO LE ANTICHE CASE (poesie), TEMPO DELL'ESSERE (poesie), IL VENTO DELLA SERA (poesie), NELL'UNIVERSO PLURIMO (poesie), IL PICCOLO PARTIGIANO (romanzo), PROFUMO DI ROSA (romanzo), AMORI PROIBITI (romanzo) e LUCE TRA LE MACERIE (romanzo -premio Bancarellino 1992-).

Pagina precedente Prossima pagina

Trasparenza

Il tuo corpo ninfale traspare in superficie, bianco nell’azzurro. Leggero velluto come piuma celeste galleggiante nel cosmo. *** Immagine: dipinto di Vladimir Volegov, particolare

Continua a leggere


Nell'antica dimora

Tu sei luce di fuoco eterno dietro il grumo terrigno nella nebbia dei miei occhi. Pensieri improvvidi spazzano di là il sole, ma dal giorno i colori investono la tua immagine. L’alba scompagina i sapori crudeli della notte e tu nell’orecchio solleciti il mormorio di mare placido. Un luccichio traspare dall’ombra breve di vita interrotta […]

Continua a leggere


Non più vocio di fronde

Oltre occidente sei, fuggita come rondine nella notte scomparsa per sempre all’orizzonte. Ricordi di primavera evanescente ora che l’albero spoglio è divenuto custode del candido specchio del passato. *** Immagine: Solitude di David Lorenz Winston

Continua a leggere


In trasparenza

Il tuo corpo ninfale traspare in superficie, bianco nell’azzurro. Leggero velluto come piuma celeste galleggiante nel cosmo.  

Continua a leggere


Innocenza

Tornerò a quel tuo mare d’acqua e sale come gabbiano stanco. Illusoria è stata la fuga. Approderò su quella spiaggia di cielo immenso e sarà l’eco di antiche cantilene e sogni d’innocenza.

Continua a leggere


Immagine indelebile

Viaggiano nell’universo della memoria le stelle dei tuoi occhi. Di là dall’ultima galassia ascolterò la sonorità del dolce sorriso e lascerò al tramonto celeste il profumo intenso di un’immagine integrale.

Continua a leggere


Palpiti

Acerba sei come fiore d’aprile. Verdi gli occhi incantati e la tumida bocca scopre biancore di perle. Immagine: Rose Beauty di Michael & Inessa Garmash

Continua a leggere



Pagina precedente Prossima pagina

keyboard_arrow_up