Mario De Rosa Mario De Rosa è nato a Vico Equense il 16 gennaio 1991 e vive con la sua famiglia a Meta, piccola cittadina della Penisola Sorrentina, dove è studente presso il Liceo Classico Statale “Publio Virgilio Marone”, del quale è rappresentante presso la Consulta Provinciale degli Studenti di Napoli. Appassionato all’arte in genere fin da piccolo, coltiva, oltre alla poesia, la musica, avendo fatto parte e continuando a partecipare a diverse formazioni musicali, cantando e suonando il piano, la chitarra, il basso elettrico e l’ukulele, e la recitazione, dilettandosi in piccoli sketch durante spettacoli organizzati da diverse associazioni sul territorio. È altresì interessato alla fotografia, relativamente alla quale ha ottenuto risultati di rilievo in differenti premi di importanza nazionale. Ciononostante, la sua grande passione è l’arte poetica, che egli ha iniziato a coltivare all’età di undici anni, ottenendo premi e riconoscimenti prestigiosi in svariati concorsi letterari nazionali ed internazionali, nelle sezioni di poesia italiana a tema libero e non, dialettale, giovanile, religiosa, tra i quali: “La Villanella” VII Edizione, Napoli (5° premio); “Penisola Sorrentina Arturo Esposito” X Edizione, Piano di Sorrento – NA (1° premio); “Città di Cava” XXIII e XXIV Edizione, Cava dei Tirreni – SA (menzioni d’onore); “S. Maria di Crepacore” XII e XIV Edizione (sezioni “poesia dialettale” e “poesia in lingua italiana”), Torre Santa Susanna – BR (2° premio e segnalazione); “La Torre dell’orologio”, Porto S.Elpidio – AP (3° premio); “Tra le parole e l’infinito” VII Edizione, Caivano – NA (Benemerito culturale); “Stesicoro”, Gioia Tauro – RC (1° premio); “Mario Soldati”, Torino (2° premio); “Firenze Capitale d’Europa” IX Edizione (sezioni “poesia inedita giovani” e “poesia a tema: lo sport”), Firenze (2° premio e segnalazione); “Città di Vignola”, Vignola – MO; “L’universo di Leonardo” (attestazione di merito); “AmaRossella” II Edizione, Eboli – SA (premio speciale giovani); “Il Saggio”, Eboli – SA (2° premio); “Simone Lorici”, S. Bonifacio – VR (attestazione di merito); “Il Fuoco” Edizione 2007 e 2008, Roma (menzione d’onore e 1° premio); “Gino Ricchiuti” Edizione 2007, Teramo (premio speciale); “L’arcobaleno della vita” VI Edizione, Rovigo (menzione d’onore); “Il Molinello” XII Edizione, Rapolano Terme – SI (2° premio); “Piero Ravasenga” XVIII Edizione (sezioni “lingua italiana” e “premio speciale giovani”), Casale Monferrato – AL (8° premio e premio speciale “Nino Triulzi”); “I colori della vita” V Edizione, Roma (3° premio); “Surrentum” V Edizione, Sorrento – NA (segnalazione); “Embrice”, S. Arsenio – SA (8° premio); “Giacomo Giardina” Edizione VII, Bagheria – PA (menzione d’onore); “Italo Carretto” VII Edizione (sezioni “poesia singola a tema” e “poesia per ragazzi”), Bardineto – SV (11° premio e riconoscimento di merito); “S.Maria della Luce” III e IV Edizione, Mattinata – FG (3° e 1° premio).
  • Linee e confini di Mario De Rosa Linee e confini – Attimi. Quella sedia, quel bozzetto, quel cucchiaio. Stanze, spigoli e questo letto. Il davanzale e quelle crepe giù dal muro, il marmo rotto e la piastrella, tutta fuori posto. Linee e confini, omaggio di una mente troppo abituata: è questo il ribrezzo, la noia dell’estate. *** 4 responses 20 Ottobre 2011
  • E finalmente… piove di Mario De Rosa Madre – Il tuo sorriso d’aranci mi squadra. Silenziosi i tuoi occhi restano agganciati al mio respiro, mentre io contemplo dubbioso l’universo. Ansimando, tutte le perplessità del tristo mondo accorrono alla mente mia, angolo di meditazioni semplici e di ossessionanti interrogativi. Tu mi guardi preoccupata, madre, credendo di avvertire in me il dolore o lo [...] 19 responses 8 Giugno 2009
  • Et ardo Bollente al cospetto del tuo sguardo si fa il mio sangue, l’anima bruciando, mentre il cuore, trafitto dal dardo dell’amore, tonfa e si dimena. Et ardo, ardo tacitamente sognando con la mano tua tenera di sirena che giace nella mia, assaggiando i dolci profumi della sera. Dolcemente i tuoi occhi d’avena carezzano i miei, timidi [...] One response 9 Maggio 2009
  • Onde La notte smuove l’ondoso mare della baia di Seiano… Tu sei con me, stretta fra le mie braccia e i miei occhi. Il vento spira corposo penetrando le ossa nostre ma, dentro di noi, immortale brucia la fiaccola dell’amore. Mi guardi e sorridi, piccola Gioia dei miei giorni, che lustro conferisci alle più dolci e [...] 6 responses 9 Agosto 2008
  • Non esiste più nulla Quando ti guardo non esiste più nulla … Mi perdo nell’acqua azzurra del tuo viso, tacendo inerte, incapace di dire qualcosa, immobile di fronte al tuo dolce sorriso. Non esistono più le case, le strade, il cemento… Non esistono più momenti oscuri, vuoti… Esiste solo il tuo essere ed un vento nuovo e non violento, [...] 11 responses 14 Maggio 2008