Luciano Gentiletti Luciano Gentiletti è nato a Roma e vive ai Castelli Romani. Attratto fin dall’adolescenza dalla poesia, in quanto sintesi di emozioni e sentimenti, si è spesso dilettato a scrivere versi, ma ha sempre accantonato questa passione per le esigenze del vivere quotidiano. La vita non concede deroghe e quando si cresce iniziano le responsabilità e tra lavoro, famiglia e figli uno si trova completamente assorbito nel proprio ruolo mortificando le ali del pensiero. Oggi da pensionato e con i figli grandi, ha ritrovato l’intimità delle sue riflessioni che gli hanno riaperto le porte della poesia. Ultimamente ha riscoperto la poesia dialettale romanesca che lo ha fortemente influenzato per il suo impatto diretto e per la capacità di stigmatizzare fatti e situazioni. Oggi scrive prevalentemente poesie romanesche e dal 2007 ha iniziato a partecipare ad alcuni concorsi con la soddisfazione di veder pubblicate nelle varie antologie le poesie presentate. Il dolore come l’amore sono sentimenti intimi e personali che non accettano intromissioni; ma la poesia, a volte, riesce ad unire ciò che il mondo divide.
  • Rime de Roma di Luciano Gentiletti ER PAZZIENTE – Pe’ corpa de ‘n orecchio malannato me so’ trovato ‘n giorno ar Forlanini de peggio nun avevo mai provato pe’ come so’ trattati i cittadini. Te fanno fà la fila a ‘no sportello che te rimanna da do’ sei partito e quanno sei chiamato ar nummerello er tempo che ciavevi è già [...] 22 responses 4 Giugno 2009