menu Menu
Tempus, temporis…
Di Aleteia Pubblicato in Senza categoria on 21 Luglio 2006 3 Comments 1 min read
In bianco e nero Precedente Un bimbo incosciente e curioso Successiva
Scambio le mie figurine
con carte di tarocchi:
futuro incerto
versus
miraggio di gioventù.
 
E lacrimo e piango.
 
E ascolto un cuore
affatto stanco
che continua a non morire
mentre,
filo di matassa ingarbugliata,
resto confusa
su tragitti di giorni,
che la solitudine ricopre
con un cretonne invecchiato,
grigio di anni.
 
Scambio una figurina rara
con il Matto,
vantaggioso scambio
penso,
e sfoglio,
con mano da amante,
un calendario
che segna sempre la stessa data.
 
 
 

© 2006, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Solo il timore rende prigionieri; sbarre che ci costruiamo e non sanno più liberarci.

    Getta ogni condizionamento e permettiti di avanzare sul tuo cammino; a volte quell’incoscienza che il ” Matto” rappresenta è la capacità di far scorrere nuova linfa per essere quel che siamo.

    Poe

keyboard_arrow_up