menu Menu
Spleen
By Adelaide_Spallino Posted in Blog degli Autori, Poesia on 8 Novembre 2006 8 Comments 1 min read
Ridi pure di me Previous Passione dei sensi Next

Taciuto è il domani
nascosto nel silenzio
del biancospino
e protetta di foglie,
ogni inquietudine
resiste alla nebbia
che si diffonde
da un pigro calendario.
Conquista novembre
questa sottile pioggia
e a lei fa il verso
la memoria di un aspro poema
dove è concessa
la resa al condottiero
e dove io infine
riesco a
immaginare la mia tregua.


Previous Next

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. @ Mariamartina grazie ed un abbraccio.

    @ Maya carissima sì, tra la resa e la tregua io scelgo quest’ultima…
    un bacio…

    @ Robert io ti ringrazio per la tua gentilezza e disponibilità… 🙂

  2. “Taciuto è il domani
    nascosto nel silenzio
    del biancospino…”

    Ritroviamo in questa lirica il fascino irresistibile dei versi di Adelaide.
    Bellissima l’immagine dell’aspro poema.

    Ammirato.

  3. Ti applaudo, Adelaide. E’ bella. Ma ti sia, questa malinconia discesa in te come nebbia, colore di stagione che attende nuova fioritura. Un abbraccio.

keyboard_arrow_up