La mancanza*

Array

In acuta tua assenza

accetto  questa vana  fatica

di raggiungerti con le parole

mentre cerco in me

l’eredità preziosa

di un gesto uguale al tuo

il punto in cui ti somiglio

un frammento di memoria

che mi restituisca te

nella folata che sull’erba

porta scompiglio.

Ma cammino da sola

su questa strada di vetro

dove tu m’hai lasciato

e senza tregua

invento paziente

l’attesa di una carezza

che non verrà.

 

*A mio padre

Ultimi post

Altri post