D’amore e d’altri veleni

Array

 

Versò adagio
nel calice felice
della sua bocca
lo stupore
della mandorla amara
paziente rivalsa
della lusinga appagata
nel suo grembo.
Attese quieta
la fine dello spasmo
e nell’ancora incerta luce
della ragione
sussurrò
“io t’amo”.

Ultimi post

Altri post